Accogliersi e accogliere nella Luce

Giorni pieni di luce, in questa fase di primavera, ideali per accorgersi di molti aspetti della nostra vita e di noi stessi che sono più avvolti dalle nebbie delle nostre identificazioni o da qualche ombra mentale, emozionale e relazionale, prodotta dalle nostre sempre inaffidabili percezioni…

C’è sempre un buon motivo per portare luce su ciò che è, accade, irrompe, si ripresenta o si insinua a passi felpati nella nostra vita quotidiana. É una preziosa potenzialità dell’orientamento energetico e del nostro potere personale. La luce, come ho scritto nel mio ultimo libro..non è buona….Le cose semplicemente “sono” e la luce le rende più chiare e visibili…. fa vedere lo sporco, le magagne e le imperfezioni…quelle più materiali e quelle sottili…” La luce rivela, mostra, smaschera e sta a noi decidere di cosa farcene di ciò che viene illuminato.

Accogliersi è una pratica di Luce e anche di amore per se stessi. Accogliersi è mandare amore e tenerezza agli innumerevoli inganni della nostra personalità, riconoscendoli nella luce e depotenziandoli, imparando a prenderli meno sul serio. Accogliersi è anche accogliere gli altri, “riflettere” nel vero senso della parola, sulla coscienza delle proprie meravigliose contraddizioni dando meno peso a quelle altrui e cercando di non farci sorprendere e in questo modo perdere lucidità, presenza e salute…Accogliersi (e accogliere) non è debolezza o auto indulgenza perché scoprire è sempre un po guarire e quando ci si accorge e ci si accoglie poi inevitabilmente si va oltre e ciò che è affiorato opera dentro di noi a qualche livello e smuove la pesantezza della nostra zona di comfort e di routine In questa fase dell’anno è semplice accogliere incertezza, dubbi, diffidenze, paure, rassegnazione, convinzioni limitanti, esitazione e persino frustrazione. Sono tutte zone di assenza di luce pronte per essere illuminate, affrontate e risolte.

Accogliersi (e accogliere) è un Intenzione potente, capace di smuovere l’energia e di attivare preziosi processi di guarigione e di reciprocità. Ogni volta che accolgo te, accolgo un po’ anche me e viceversa. Ogni volta che scelgo un angolatura utile, costruttiva ed ecologica per osservarti e osservarmi, attivo anche l’azione inversa e amplifico il potenziale di beneficio e di evoluzione. C’è solo da guadagnare in tutto questo, nulla da temere e tante occasioni per aprirsi alla meraviglia e alla magia della vita .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...