La pratica dell'orientamento energetico

Una volta consolidate le basi del percorso di orientamento energetico, si può cominciare la “pratica” vera e propria che consiste nel ricordarsi  il più possibile del proprio potere personale, nello sviluppare la presenza mentale e l’attenzione,  e nel sostituire gradualmente l’abitudine a  farsi “impressionare” passivamente   dalle suggestioni esterne e identificarsi in pensieri, emozioni e sentimenti disordinati, confusi e inutili  con la capacità di sviluppare intenzioni ed energie coerenti ed ecologiche con le quali migliorare la propria vita e la qualità del campo energetico globale che ci circonda.

Continua - Gli strumenti dell'orientamento energetico